Come Fare la Manutenzione dei Mobili Antichi

Settembre 14, 2019 0 Di Stefano Mesti

I nostri cari mobili, magari antichi e di grande valore sia storico che affettivo perché ereditati dai nostri nonni e ancora più dai nostri bisnonni, visto la loro età, possono presentare dei segni di invecchiamento inevitabile e normale. Nonostante tutto, nulla deve scoraggiarci nel vederli così, perché esistono dei piccoli accorgimenti che ci aiuteranno a fare rivivere la bellezza del nostro mobile in tutte le sue caratteristiche.

Occorrente
Antitarlo
Pennello
siringa
cera solida colorata
Straccio di lana
lana d’acciaio finissima
Olio paglierino
Trementina
Cera per mobili

Accertato che ci siano fori di tarlo nuovi, fori con il bordo chiaro o piccoli cumuli di segatura, per eliminare i tarli dovete procedete così: nelle parti interne ed esterne, cioè quelle non verniciate, passate l’antitarlo abbondante con pennello, mentre nelle parti verniciate, iniettate l’antitarlo con una siringa e successivamente tappate i buchi a vista con della cera solida colorata.

Per pulire e lucidare un mobile finito a gommalacca che risulta poco brillante (la finitura è a gommalacca se la vernice è lucida o traslucida con uno spessore sottile che se carteggiata odora di alcool) procedete cosi: stendete della cera per mobili in modica quantità, successivamente quando questa è asciutta passare energicamente uno straccio di lana pulito.

Successivamente, se vi accorgete che la finitura è proprio opaca, procedete così, prendete della lana d’acciaio finissima e passatela con della trementina e olio paglierino (prodotti che trovate tranquillamente in commercio) e, successivamente, passate la cera per mobili così come già spiegato in precedenza.

Se invece dovete pulire e lucidare un mobile finito a cera, innanzitutto dovete sapere che la finitura a cera si riconosce per la finitura opaca e grassa, quindi, procedere così: con uno straccio inumidito di trementina dovete strofinare senza insistere sugli stessi punti per evitare di schiarire la patina, successivamente, passate con un pennello o uno straccio la cera per mobili. Infine dovete strofinare energicamente con uno straccio di lana per lucidare e togliere la cera in eccesso.