Come Montare un Pensile

Aprile 28, 2020 0 Di Stefano Mesti

Montare un pensile non richiede particolari difficoltà. Si dev’essere abbastanza precisi ed avere un po’ di manualità. I pensili sia per l’arredobagno che per le cucine hanno in genere lo stesso modo di fissaggio. Quindi questa guida può tranquillamente rifarsi a queste due sfere di arredo.

Occorrente
Trapano
Viti
Livella
Matita

I pensili, nella parte posteriore, hanno due sistemi di fissaggio posti alle estremità. Con una matita traccia una linea che corrisponda al punto dove andrebbe collocata la base del pensile. Aiutati con un livella. Poi in modo perpendicolare alla linea relativa alla base, traccia l’interasse dei punti dei sistemi di fissaggio. Nello schema sotto l’interasse è indicato dalle frecce rosse.

Nella confezione dei pensili dovresti trovare dei bracci di fissaggio ovvero un “gancio” simile a quello dello schema sottostante.Fissali al muro nel punto relativo all’interasse indicato nello schema del passo 1. Per fissare questi bracci userai le viti (freccia blu dello schema). Quindi provvedi a forare la parete in base al tassello. Tieni presente che alcuni fornitori non danno in dotazione la ferramenta.

Prima di stringere in modo deciso il le viti per bloccare i bracci di fissaggio, fai una prova con il pensile agganciandolo al muro senza però lasciare il pensile stesso. La freccia rossa dello schema del passo due indica il punto dove agganciare il pensile. In questo modo capirai subito se hai montato correttamente i bracci di fissaggio. Se vedi che non ci sono problemi stringi bene le viti ed aggancia il pensile.